chirurgia estetica
La Medicina Estetica nasce dall'intuizione che l'uomo è sano quando è in armonia con le differenti fasi della propria vita e con il proprio status fisico e mentale. Va da sè che le mutate condizioni di vita non consentono più di ignorare l'interesse sempre crescente accordato all'aspetto fisico e alla presentabilità sociale ed anzi la gratificazione psicologica ed il peso sociale di un aspetto piacevole sono altissimi.

Il binomio salute-bellezza rappresenta perciò l'imprescindibile leit-motiv di ogni programma di estetica così come rappresenta obiettivo comune la gradevolezza in senso lato per il raggiungimento della quale da una parte si eseguono trattamenti per migliorare, per prevenire le problematiche estetiche, per fermare la ruota del tempo, dall'altra si tende a rimuovere le cause scatenanti le problematiche stesse, sanando il terreno prima di esaltarlo esteticamente.

La funzione della Medicina Estetica è quindi legata ad una precisa richiesta della collettività a svolgere un importante ruolo che non può più essere appannaggio di pochi, ma in quanto cosi importante, alla portata di tutti, di tutte le richieste e di tutte le tasche.